Come l’innovazione tecnologica può supportare lo sviluppo sostenibile?

Questo post nasce dall’esigenza di argomentare cosa oggi, allo stato attuale del Paese Italia, possiamo definire drivers” per uno sviluppo sostenibile.
Ritengo egregia l’iniziativa del periodico on-line “EconomyUp.it”, risalente a qualche mese fa, di diffondere in occasione di SMAU 2013 una versione cartacea con le 10 parole chiave per lo sviluppo, declinate da 10 campioni del Made in Italy. A prescindere dai nomi dei protagonisti, quello che colpisce è la ricorrenza delle parole “innovazione” e “sostenibilità. Come l’innovazione tecnologica può supportare lo sviluppo sostenibile Continue Reading →

Economia ed etica. Un binomio per uscire dalla crisi

 La crisi economica che ha travolto gli Stati Uniti d’America e l’Europa, ha smascherato una parte del sistema capitalista che ha fatto del non rispetto delle regole una delle sue bandiere. Nei mercati finanziari mondiali pochi si sono arricchiti a danno di molti.

etica ed economia un binomio per uscire dalla crisi

La finanza creativa ha generato un benessere fittizio sfociato nella crisi dei mutuisubprime, che per effetto della globalizzazione si è diffusa a macchia d’olio in tutto il mondo. In questa situazione sono diversi gli studiosi che stanno cercando di trovare una via d’uscita alla crisi economica e molti di loro hanno riscoperto una parola che le politiche liberiste avevano messo da parte: etica. Un termine, a mio modo di vedere, che deve camminare di pari passo con l’economia se si vuole uscire da questo tunnel.

Etica ed economia devono tornare a collaborare e a completarsi a vicenda. Non c’è niente di nuovo in questa ricetta. Occorre soltanto ricordare com’è nata l’economia e come, con il trascorrere dei secoli, la sua funzione è degenerata quando si è allontanata ed affrancata dalla filosofia e dall’etica.

Gli esperti evidenziano tre fasi in questo rapporto: Continue Reading →

La professionalità. Valore e dimensioni

coa intendiamo per professionalitàIn qualsiasi ambito, tutti parlano di professionalità, forse però senza domandarsi cosa effettivamente essa sia. Un dilemma, quindi, sul quale è opportuno riflettere per sgomberare il campo da equivoci e perplessità.
Quante volte si sente parlare di professionalità, o per rimarcarne l’importanza o per evidenziare l’assenza di comportamenti ispirati a un modo di fare e di agire esemplari ed eticamente corretti. In fondo, è proprio questo ciò che costituisce l’essenza della vera professionalità. Un fatto però è certo: oggi con troppa facilità e spesso a sproposito, e senza alcuna cognizione di causa, si parla di professionalità. Quasi fosse un bisogno psicologico comune (inconsciamente percepito) non ancora soddisfatto, o un’esi­genza dell’immaginario collettivo di esorcizzare gli effetti negativi della sua mancanza. Senza considerare poi, che il termine “professionalità” affascina, seduce e crea comunque un alone positivo che non dispiace.
Allora, professionalità uguale grimaldello “ever green” che non passa mai di moda, comodo attrezzo multifunzionale da maneggiare con disinvoltura, o bella cornice dorata per qualsiasi evento o contesto ambientale? Continue Reading →